La professione del marmista

la professione del marmista

Hai bisogno di un marmista a Perugia, ma non sai se è il professionista adatto alle tue esigenze? 

Il lavoro del marmista è molto più complesso di quanto si possa credere. 

Si tratta di un artigiano che taglia e lavora tipologie di materiale come: marmi, ardesie, arenarie e graniti. 

Le moderne tecnologie hanno reso quest’attività meno difficile e pericolosa rispetto al passato, grazie all’impiego di macchinari sempre più sofisticati e sicuri. 

Gli utilizzi del marmo

Il marmo è un materiale che si presta a molti utilizzi ognuno dei quali richiede un certo grado di professionalità. Si può impiegare in edilizia, per realizzare pavimentazioni e rivestimenti, scalinate per luoghi pubblici oppure componenti per l’arredamento come piani per cucine, tavolini e caminetti.

Le mansioni di un marmista si dividono in due parti:

  • da una parte si raggruppano le attività prettamente manuali per l’esecuzione dell’opera;
  • dall’altra, quelle di ideazione, progettazione e disegno che fanno nascere l’idea e la creano in concreto.

In molti casi non si tratta solo di un artigiano, ma di un vero artista capace di creare, da semplici blocchi di marmo, opere d’arte.

Cosa fa un marmista?

Le attività dei marmisti si svolgono in prevalenza in laboratori specializzati sia artigianali che industriali. Non è raro che i marmisti debbano lavorare in cava o in cantiere all’aria aperta ma anche direttamente all’interno di edifici come le abitazioni.

Le fasi del lavoro

La prima fase del lavoro riguarda la creazione del progetto e la realizzazione di un disegno. È un momento fondamentale. È Indispensabile avere le idee chiare per poter mettere nero su bianco un progetto fattibile e dai costi sostenibili.

Una volta stabiliti tutti i parametri si passa alla fase successiva: la scelta del materiale. 

Un bravo marmista seleziona personalmente il materiale da utilizzare. Naturalmente il livello di accuratezza della scelta dipende dal prodotto finale, ma è fondamentale che il marmo sia di qualità e che possegga caratteristiche adeguate per ottenere risultati soddisfacenti.

Una volta scelto il materiale non resta che lavorarci. 

Tra le varie lavorazioni le più importanti solo la fresatura, la levigatura e la sabbiatura. In alcuni casi è necessario anche dover incidere il marmo con macchinari specifici oppure a mano con martello e scalpello. Una delle ultime operazioni è la lucidatura per conferire al prodotto la classica eleganza e raffinatezza del marmo.

Le mansioni di un marmista non finiscono con la realizzazione del progetto! Altre attività riguardano la messa in opera e la manutenzione

Il marmo è un materiale che richiede specifici trattamenti per mantenere la superficie lucida e splendente nel corso del tempo. Anche per queste operazioni è opportuno l’intervento di un marmista che possiede le giuste conoscenze per poter intervenire in modo efficace.

Le attrezzature della professione

Le attrezzature per marmisti si sono evolute nel corso degli anni ed oggi si hanno macchinari tecnologicamente avanzati che facilitano le varie fasi di lavorazione. Il taglio del marmo è una delle operazioni principali che viene eseguita in totale sicurezza e con elevati standard impensabili in passato.